Page 28 - Pronto?... Regole di grammatica
P. 28

 28
COMPLEMENTO OGGETTO
DI TERMINE DI LuOGO DI TEMPO DI MODO
DI uNIONE DI COMPAGNIA DI MEZZO
DI SPECIFICAZIONE DI SCOPO
DI CAuSA
DI MATERIA
DOMANDA
Chi? Che cosa?
A chi? A che cosa?
Dove?
Quando?
Come?
Con che cosa?
Con chi?
Per mezzo di che cosa?
Di chi? Di che cosa? Per quale scopo? A causa di che cosa? Di quale materiale?
ESEMPIO
Ho lanciato una palla
Ho risposto alla maestra
Andremo al cinema
Torneremo a settembre
Mi vestirò con eleganza Mangio un panino con il
salame Gioco con Elena
Uscirò in bicicletta Prendo la scatola degli
attrezzi Risparmio denaro per le vacanze
Il treno è arrivato tardi per un guasto Indosso una maglietta di cotone
complementi o espansioni
Si distinguono in:
DIRETTI
(CoMPLEMENTo oGGETTo) È un complemento che si collega direttamente al predicato (con un articolo) e risponde alle domande CHI? CHE COSA?
Es.: Il cane mangia (che cosa?) un osso.
INDIRETTI
I complementi indiretti completano le informazioni della frase minima e si uniscono ad essa con dei “legami” (preposizioni semplici o articolate). Es.: Lo stormo (di che cosa?)
di oche
nuotava (dove?) nel  ume.
TABELLA DEI PRINCIPALI COMPLEMENTI






























































   26   27   28   29   30