Page 30 - Pronto?... Regole di grammatica
P. 30

MAppA DEI COMpLEMEnTI
complemento oggetto: completa il predicato verbale indicando l’oggetto dell’azione che esprime all’interno della frase, direttamente e senza preposizione (es.: ho comprato il pane); a volte ci si avvale dell’articolo partitivo (es.: ho comprato del pane).
complemento di compagnia e di unione: indica l’essere vivente (c. compagnia) o inanimato (c. di unione) con cui il soggetto della frase si accompagna.
complemento di speci cazione: speci ca il possessore di qualcosa, un autore o la provenienza.
complemento di materia: indica il materiale di cui è costituito un oggetto.
complemento di termine: indica la persona, animale o cosa su cui l’azione termina.
complemento di causa: indica la causa per la quale avviene l’azione espressa con il predicato.
complemento di modo: indica la maniera in cui l’azione è svolta.
complemento di mezzo: indica il mezzo o strumento al quale si ricorre per effettuare un’azione.
complemento d’agente: indica, in una frase passiva, l’essere vivente autore dell’azione.
- stato in luogo: indica il luogo in cui ci si trova;
- moto a luogo: indica il luogo verso il quale si va;
- moto da luogo: indica il luogo da cui ci si allontana; - moto per luogo: indica il luogo dal quale si passa.
complemento di tempo: indica il momento o la durata di tempo nel quale l’azione si svolge.
complemento di causa ef ciente: indica in una frase passiva l’essere inanimato che compie l’azione.
 DIRETTI sono legati direttamente al predicato con un articolo determinativo, indeterminativo o partitivo
         COMpLEMEnTI O ESpAnSIOnI
   INDIRETTI
 30
sono legati al predicato
o al soggetto con
preposizioni
complemento di luogo:
 











































































   28   29   30   31   32